top of page

RIBASSO O RIMODULAZIONE del PREZZO?


Abbassare o Rimodulare il prezzo della propria abitazione.

Non sempre si è d’accordo su questa scelta ma a volte è quella migliore da fare. In questi giorni, anche una grande celebrità come Jim Carrey ha dovuto rimodulare il prezzo della sua villa da sogno a Los Angeles! Da 29 a 24 milioni di dollari. A volte, erroneamente, viene stabilito dal proprietario un prezzo di vendita più alto rispetto all’andamento del mercato e questo allunga i tempi di vendita creando uno spreco di tempo e risorse.

Nel caso di Jim Carrey la favolosa villa ha avuto una rimodulazione del prezzo per permetterne una vendita più veloce senza rinunciare al guadagno.



Quando viene messo in vendita un immobile e viene pubblicato nei portali immobiliari, si scontra con il mercato: un prezzo di vendita iniziale troppo alto rispetto ad immobili simili nella stessa zona, porterà i potenziali acquirenti a scartalo come “troppo caro”.

Un’acquirente che visiona i siti immobiliari per cercare un immobile è paragonabile ad un cliente davanti allo scaffale di un supermercato: indipendentemente dal prodotto che sta cercando, davanti a lui ha una vasta gamma di scelta e sicuramente la sua attenzione si porrà in quel prodotto con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Se teniamo in considerazione il fatto, che in questo preciso momento di mercato in molti comuni in provincia di Torino il numero di compravendite si è ridotto anche del 20% è facile intuire che il numero di acquirenti disposti ad acquistare un immobile si è ridotto notevolmente.

 

Alcuni esempi sul mercato RESIDENZIALE 2023 in provincia di Torino:

1)      Comune di Orbassano

Andamento del Mercato -23,8%; Immobili venduti 287

2)      Comune di Giaveno

Andamento del Mercato Residenziale -6,62%; Immobili venduti 288

3)      Comune di Villarbasse

Andamento del Mercato Residenziale -2,68%; Immobili venduti 55

 

Che cos’è la Rimodulazione del prezzo?

La rimodulazione del prezzo di un immobile è una strategia adottata per cercare di portare il prezzo di vendita di un immobile in linea con il mercato e con la concorrenza avendo uno scostamento iniziale non superiore al 10%; Questo però, prima che l’immobile diventi “Vecchio sul mercato”. Infatti, se la rimodulazione del prezzo richiede un periodo superiore a 90 giorni, l’immobile resta troppo tempo in vendita e i potenziali acquirenti iniziano a pensare che ci sia qualcosa di sospetto ed anche se il prezzo di vendita viene ridotto, la reputazione dell’immobile è ormai compromessa, rendendolo invendibile o appetibile solo a un prezzo molto al disotto del valore di mercato.  

Ecco perché è indispensabile che un’immobile venga messo in vendita fin da subito con un prezzo in linea con il mercato: questo favorirà una vendita al più alto valore di mercato.

Per ottenere ciò bisogna farsi fare una valutazione economica comparativa di mercato dell’immobile da un professionista che giustifichi e che sappia spiegare con dati tangibili come è giunto ad un determinato valore.

Cari proprietari di immobili diffidate dalle agenzie immobiliari che non vi fanno una valutazione scritta dell’immobile prima di prenderlo in vendita o, peggio, da coloro che chiedono a voi a quanto volete vendere casa vostra e vi compilano in seduta stante l’incarico di vendita.

Il loro obiettivo è quello di prendere l’incarico di vendita del vostro immobile a qualunque prezzo, nel frattempo di blindano con un contratto lungo, durante il quale vi proporranno molti ribassi.

 

Che cos’è il Ribasso?

Quando si è costretti ad abbassare il prezzo di vendita, il principale motivo è l'aver stabilito un prezzo di vendita iniziale troppo alto, questo scoraggia gli acquirenti dal fare proposte e si è obbligati ad abbassare il proprio guadagno. Inoltre, l’acquirente punterà ad offrire un prezzo ancora più al ribasso nei mesi successivi o aspetterà che il prezzo scenda nuovamente.  Risultato: tempi di vendita lunghi, spreco di tempo e risorse e offerte basse da parte di potenziali acquirenti.

 

Cosa fare per stabilire il prezzo giusto?

Affidarsi ad agenti immobiliari di valore che conoscono alla perfezione il mercato immobiliare, è il miglior modo di vendere casa.

Il settore immobiliare ha molteplici sfaccettature e solo chi ha esperienza e chi si studia nel momento attuale varie aree geografiche è a conoscenza delle informazioni necessarie per stabilire il giusto prezzo.

La decisione sullo stabilire il prezzo dev’essere fatto seguendo il mercato.

Le cose importanti da capire sono:

      il motivo per cui si intende acquistare l’immobile;

      qual è la fascia di acquirenti ideale;

      quanto sono disposte a spendere le persone.

Se il potenziale acquirente ha intenzione di comprare casa si informerà sui prezzi attuali di mercato e capirà che non potrà negoziare a lungo. L’acquirente, d’altra parte, non farà offerte se pensa che potrà ottenere dei ribassi in futuro.

Un’agente non guarda solo i dati dei borsini immobiliari per capire l’effettivo prezzo (utili a capire il prezzo minimo e quello massimo). L’agente analizza tutti gli elementi di un immobile e capisce quanto l’abitazione è in linea con il target di acquirenti.

 

Cosa bisogna fare quindi per evitare di allungare i tempi di vendita e rischiare di non vendere l’immobile?

La soluzione è accettare un prezzo in linea con il mercato dopo aver realizzato un’analisi attenta e dettagliata. Non è semplice accettare un prezzo decisamente più basso delle proprie aspettative, ma è il miglior modo di vendere un immobile. I risultati arriveranno presto, e i potenziali acquirenti faranno delle proposte in linea al prezzo di vendita e venderete in breve tempo il vostro immobile.

Scegliere inoltre un’agenzia immobiliare professionale è la scelta giusta per ottenere un partner affidabile e raggiungere l’obiettivo di vendita.

 

 

Per richiedere una valutazione economica di mercato gratuita CLICCA QUI



 

263 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page